mercoledì 15 agosto 2007

Meravigliosa Mannoia

fragilità, bisogno, Amore, solitudineFragile
Mai nessuna meraviglia potrà più toccarmi, mai nessuna comprensione potrà mai guarirmi

mai nessuna punizione sarà più severa, mai nessuna condizione sarà mai più vera

Se il mio cuore avesse fiato correrebbe ancora, e invece resta lacerato dentro una tagliola
quale grado di stupore potrei superare, quale tipo di dolore potrei consumare

Non ho più te, sono sola al mondo, non ho più te, buio più profondo

È un altare di ricordi questa stanza nera, sacro luogo di promesse per la vita intera
quanto nitido rancore dovrò cancellare, quale livido silenzio dovrò sopportare

Non ho più te, sono sola al mondo, non ho più te, buio più profondo. Non ho più te, sono fragile perché, non ho più te.

Sono fragile perché sono un nido caduto, sono fragile perché non ho più te.
Sono fragile perché sono seta nel fuoco, sono fragile perché non ho più te.


Non ho più te, sono sola al mondo, non ho più te, buio più profondo.

Dedicato a tutti coloro che soffrono per amore e per abbandono
cta

Nessun commento:

Posta un commento

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro