venerdì 30 gennaio 2009

label cloud

Un amico visitatore mi ha chiesto come si fa una "label cloud" o "tag cloud" come la mia in sidebar.
Ben volentieri fornisco le indicazioni, però non mi assumo alcuna responsabilità: non conoscendo html, css e quant'altro, sono convinta di esserci riuscita grazie a una buona dose di fortuna oltre a tanti tentativi ed errori.
Il lavoro non è mio.
Mi sono basata sulle indicazioni di due signori: phydeaux e seige. Le loro pagine sono scritte in inglese e io le ho tradotte (bene o male...)
Qui e qui le mie spiegazioni e i link alle fonti.

Alcune raccomandazioni previe:
  • è indispensabile fare una copia di sicurezza del modello
  • è indispensabile fare un backup di tutto il blog
  • il mio modello è Herbert; non so dare indicazioni per altri modelli di blogger (bisognerebbe studiarci su...)
Non male l'idea, che ho letto da qualche parte nella rete, di costruirsi un blog di prova, senza renderlo pubblico, ma tenerlo proprio per gli esperimenti. Si scarabocchia quanto si vuole in tutta sicurezza e poi, soltanto al raggiungimento del risultato, si trasferisce il codice nel blog ufficiale.

Ho provato grande soddisfazione quella notte in cui ho visto apparire la "nuvola di etichette"!
Non bisogna scoraggiarsi se al primo tentativo la cosa va male. A volte si fanno errori talmente piccoli (per me profana): non credevo che un "<" oppure un "/>" dimenticati o invertiti potessero causare un finimondo...

Il codice di questa label cloud permette alcune opzioni di personalizzazione:
  • la misura minima del font
  • la misura massima del font
  • il colore del font minimo
  • il colore del font massimo
  • la frequenza minima delle label (etichette) affinchè queste vengano visualizzate.
Ok. Buona fortuna, amico visitatore!
cta

Nessun commento:

Posta un commento

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro