giovedì 24 febbraio 2011

Qualità...


Stamattina per RadioUno ho sentito la Emanuela Falcetti parlare con un oncologo italiano che lavora in America. E' il dott. Virgilio Sacchini, famoso, tra l'altro per essere stato il curante di Oriana Fallaci.
Parlando delle cure contro il cancro, il dottore affermava che non c'é divario tra le capacità americane e italiane poiché al giorno d'oggi la trasmissione di conoscenze e applicazioni è molto veloce.

"Ma allora - chiede la Falcetti - se siamo così bravi in Italia, perchè i ricconi vanno negli usa a curarsi?"
"Perchè in America è molto difficile fare errori rispetto all'Europa. C'è un Controllo Qualità con protocolli  molto severi e questo abbatte l'incidenza degli insuccessi."

L'errore è ineliminabile. La sua riduzione invece sì.
E, a parità di conoscenza e tecnica, l'abbattimento dell'errore aumenta il valore di un prodotto come di un servizio.
Meditare...

cta

Nessun commento:

Posta un commento

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro