giovedì 3 marzo 2011

un gatto dormiglione...

Assomiglia alla sua padrona.
Anzi no, alla sua sguattera.

Quando ho finito di lavorare e lui ha finito di assistermi moralmente nella fatica, allora ci concediamo il giusto riposo: lui sulla sua sedia preferita (quella sotto la scrivania del pc...) e io sul divano a guardare la tv...

Veramente non sempre è così:
nonostante ci sia la regola che il mezzo divano destro è mio mentre il mezzo divano sinistro è suo, se mi attardo a lavare i piatti sono spacciata.
O mi siedo sulla sedia (quanto è scomoda una sedia alla fine di una giornata, mannaggia!) o mi faccio coraggio e lo sposto (ma mi fa tenerezza...).
Ma la vera questione è:
chi gli ha insegnato a distendersi tutto lungo esattamente al centro?

cta

3 commenti:

  1. Ma come si fa a non volergli bene? Con il micio la vita è più movimentata e divertente!

    RispondiElimina
  2. Cribbio!
    Ora è in vacanza dai cuginetti e io respiro un po'.
    La mia amica mi dice che Panther è esattamente come un bambino che va all'asilo:
    dolce con la mamma, tremendo con la maestra e gli altri bambini.

    RispondiElimina
  3. Un Bel gattone nero! un vero amico della famiglia gli animali sono i migliori amici fedeli fino in fondo non credete?

    RispondiElimina

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro