lunedì 17 settembre 2012

Una flebile speranza...

Sono andata a trovare il mio Campione!
Gli stanno facendo l'ecografia, gli posizionano il sondino per farlo mangiare, alcuni valori ematochimici sono migliorati, è sfebbrato da ormai 24 ore.

Quando me lo portano è ancora addormentato, fa fatica a svegliarsi; un dottore gli preme un punto in mezzo ai cuscinetti una, due volte; alla terza sento un sordo "Grrr!"
"Pensi signora - mi dice il dottore responsabile - stanotte attorno all'una ho sentito un miagolio strano, sono andato a vedere: era Panther che voleva giocare con me!!"

Quando è giunta l'ora di andare, l'ho portato io stessa nella gabbietta: gli ho portato l'elastico giallo, il cordone viola e l'ambitissima custodia della MIA fotocamera (ne va matto!).

"Non mi piace tanto, qui, non mi posso lavare"
"Resisti, Piccolo, soltanto un pochino, poi farò ciò che tu vuoi"

Per stanotte c'è un goccio di speranza...

cta
la foto è stata ritoccata per rispetto a Panther, a me, a voi.

Nessun commento:

Posta un commento

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro