lunedì 21 gennaio 2013

cosa bolle in pentola?

Da casa mi telefonano per dirmi che papà piange a causa delle gambe, ha paura che gliele taglino, e che mi vuole vedere.
...
Per fortuna oggi non sono al lavoro e posso correre da papu. Mentre mi preparo per uscire ascolto la paura salirmi alla gola: cosa mi attende ? Che situazione dovrò affrontare?
Sulle scale chiedo aiuto a P@nther. Apro la portiera posteriore dell'auto e vedo il "Pelucco" venirmi incontro.
"Ok, Piccolo, ho capito, sono pronta".
---
Com'è andata?
Beh, è andata. Papu si è calmato. Per oggi ce l'abbiamo fatta. Non sono scappata: ho affrontato il mio e altrui dolore. Insieme si sopporta meglio.
...
Ma il giorno non è ancora finito: alla sera Tita mi telefona:
"Ho una novità: P@nther ti manderà qualcuno.
"Qualcuno? Qualcuno chi? - io
"Una gatta. - lei
"Oh no! - io
"Oh sì! - lei

Sono piacevolmente preoccupata e seriamente stordita: cosa bolle nella pentola del futuro?

cta

1 commento:

  1. Imparerai.
    A non affrontare il dolore ma ad accoglierlo dentro di te e lasciarlo fluire nel fiume dello Spirito, a liberare intorno a te la tua ricchezza.
    E un grande mistero, quello che mi consente di vedere ogni giorno la morte in giovani devastati e anziani disfatti con le sembianze di morti viventi. Di abbracciare e consolare chi vive lo strazio del distacco.
    Solo che ancora non lo sai.
    E' solo un allenamento, ogni volta sarà più facile.

    RispondiElimina

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro