sabato 7 aprile 2018

La tana

Ovviamente Rey ha una fastosa cesta (di quelle per capodanno fornita da Tita!) ben imbottita per il suo riposo, ma ha trovato questo posticino stretto e riparato, e gli garba molto!

E' un ripiano bello buio però: nero lui e nero il ripiano, non si vede nulla!
Allora gli ho fatto anche una foto col flash... e mi è sembrato di violare la sua privacy.
A lui non importa granchè e mi ha detto che non si rivolgerà al Garante.
Bene!

Vedi?
Sta tutto dentro al fondo di una confezione di pandoro, senza piegarla. Mi fa tanta tenerezza.
Sono certa che non si sta nascondendo, non ne ha bisogno, è in piena connessione con me, soltanto cerca dei posti alternativi, che siano suoi per scelta (è pur sempre un Re!).

Rey mi fa riflettere: solo, con una sconosciuta, dipendente in tutto, con un passato doloroso, è forte soltanto del suo istinto e della sua fiducia.

Anch'io, un tempo, ero nelle sue condizioni.
E, come lui, ho cercato una tana dove riposarmi e riprendermi. E, come lui, trovavo forza soltanto nel mio istinto e nella fiducia riposta nel mio Creatore.

Piccolo mio, per questo non hai paura di me. Percepisci che siamo Simili.

27/01/2013
cta

venerdì 6 aprile 2018

Gli impegni di un Re.

La giornata di Rey è molto impegnativa!

Inizia con la tv perché tiene molto all'informazione e all'aggiornamento; qui sembra un Manager che punta i pugni sul tavolo di un consiglio di amministrazione...

Inoltre, prende nota della tecnologia degli umani (razza a cui io appartengo...) che fa muovere tante immagini su quel pezzo di vetro senza odore e sapore.
Beh... bah...


Rey fa anche l'Assaggiatore.
Oggi ho fatto il pane con la pasta madre e, a verifica della bontà della pasta madre, gliene ho dato un pezzetto.
L'ha molto gradita!
Non avevo dubbi: anche Panther mangiava di gusto la pasta madre!

Un giorno ho detto a Burbello (il signore che mi ha dato la pasta madre e mi ha insegnato ad usarla):
"Sai che il mio gatto si mangia la tua pasta madre, com'è possibile?"

E lui mi ha risposto:
"Mica stupido, il tuo gatto: si fa una scorpacciata di fantastici microrganismi che gli equilibrano l'intestino, lui lo sente per istinto".

Poi ci sono anche i lavori di casa.
"Reyyy, sono stanca, dammi una mano, fai qualcosa, non puoi mangiare a sbafo, questa casa non è un albergo!" - gli grido come fanno le mamme umane.
Lui non capisce tutta la mia ansia: è così divertente fare una lavatrice!

Lo guardo impegnato a seguire l'acqua schiumosa durante la rotazione nel cestello e mi sembra di sentire il suo pensiero: che grande mistero 'sta roba che gira!
Mi diverto e mi sollevo l'animo.

Mormoro tra me e me: "Grazie, Piccolo".

3/2/2013

cta

giovedì 5 aprile 2018

Gli addii


"Non lasciarti sgomentare dagli addii.
Un addio è necessario prima che ci si possa ritrovare.
E il ritrovarsi dopo momenti o esistenze,
è certo per coloro che sono amici"

Richard Bach, ILLUSIONI

Dedicato a te, Ciarli, proprio in questa data.
E speranza per me, e per tutti coloro che soffrono.

23.10.2011
cta

Illusioni Illusioni
Le avventure di un messia riluttante
Richard Bach

Compralo su il Giardino dei Libri

mercoledì 4 aprile 2018

Di chi?

-"Io sono tua?"

-"Sì."

 

-"E Tu sei mio?"
-"Sì." 

Al capitolo XXI, de Il Piccolo Principe da pagina 91 a pagina 99 (della mia edizione...), c'è l'incontro del Piccolo Principe con la Volpe.
Mi ha sempre profondamente commosso e me ne sono sempre chiesta il perché.

"Per favore... addomesticami" - volpe
"Cosa significa addomesticare?" - Piccolo Principe
"Creare dei legami ... allora tu sarai per me unica al mondo e io sarò per te unico al mondo"

Ora lo so.

18.11.2012
cta

Il Piccolo Principe Il Piccolo Principe
Con le illustrazioni dell'autore
Antoine De Saint-Exupéry

Compralo su il Giardino dei Libri

martedì 3 aprile 2018

CRISI!

"L'indizio della tua ignoranza
è l'intensità con cui credi
nell'Ingiustizia e nella tragedia.
Quello che il bruco chiama

la fine del mondo,
il maestro
lo chiama una farfalla"

Richard Bach, ILLUSIONI

Hai SEMPRE una scelta. Anche quando stai molto male, puoi sempre decidere di stare un pochino meno peggio.

31.10.2011
cta

Illusioni Illusioni
Le avventure di un messia riluttante
Richard Bach

Compralo su il Giardino dei Libri

lunedì 2 aprile 2018

15 aprile 2010, che botta!

Il senso di protezione è alla base di tutti i grandi amori,
reciproco e vitale a dispetto del mondo.
Il seme del dubbio che germoglia nei piccoli dolori
è lo specchio dell'anima che va guardata nel fondo.

Ma davanti all'amore non ho più parole,come col sole, quando c'è il sole che si sveglia su noi.

Morirò d'amore molto prima che sia tardi,
scoprirò l'incognita che c'è.
Morirò d'amore senza il peso degli sguardi,
prima di restare senza te,
che non sai cosa perdi.




Il testo di una canzone che nasconde le cose non dette,
aiuta chi scrive e chi ascolta a parlare col mondo.
Il vuoto che lasci nelle combinazioni imperfette
è un silenzio che vive; io lo sto respirando.

Ma davanti all'amore non ho più parole,parole antiche, parole nuove, per capire di noi.

Morirò d'amore molto prima che sia giorno;
scoprirò l'incognita che è in noi.
Morirò d'amore senza più guardarmi intorno;
saprò dare il meglio e tu lo sai,
anche quando mi perdi.


Morirò dell'amore che non ho perduto mai.

Enrico Ruggeri, Gli Occhi Del Musicista (2003), Morirò d'amore.
cta

27/04/2018
E beh... quanto Amore! Ma quanto "dramma" era allora presente nella mia vita.
Ne valeva la pena?

Sì, sempre.

Ora però ho scelto la Serenità e il Fluire. E mi sembra di amare ancora di più.

K insegna.

domenica 1 aprile 2018

Sapere e Fare

apprendimento, Lella, scuola materna, Bach R.,Imparare significa scoprire quello che già sai.
Fare significa dimostrare che lo sai.

Richard Bach, ILLUSIONI

cta
07/08/2011

Un libro bellissimo che ho letto molto prima del "2012". E molto prima di conoscere K.

(Beh... ci sarebbe da ragionare chi o cosa viene prima di K, ma questa è un'altra storia...!) 
Tra i miei Top Ten, forse il primo in assoluto.
Richard Bach ... un Illuminato, di quelli Buoni, intendo.

Illusioni Illusioni
Le avventure di un messia riluttante
Richard Bach

Compralo su il Giardino dei Libri

lunedì 12 marzo 2018

Vis Naturae...

Forza della Natura, germoglio, inatteso, creativo... e che dire di questa piantina, nata dentro lo scarico del mio lavello?

FORZA DELLA NATURA!

Questo esile stelo, con fogliolina, può provenire da un seme di uva, o di pomodoro, o di melone.
Non mi viene in mente altro che possa finire lì dentro in questa stagione. Quando l'ho strappato aveva le radichette molto lunghe...
Io lo trovo sorprendente e mi spinge a riflettere sulla Forza Vitale che permea, sostiene e nutre tutte le Creature.

Non solo.

Da questo Piccolo Vegetale imparo soprattutto il coraggio, l'ardire, l'irriverenza ("E che? Vieni a nascere nel MIO tubo?"), l'adattamento, la fantasia, la Voglia di Vivere, l'Urgenza di Essere.
Grazie!

24.09.2009
cta

domenica 11 marzo 2018

Quanto bene mi vuoi?

Molte risposte sono state date a questa domanda, in tutti i tempi, sotto tutti i cieli...
Barcelona, tramonto, luce soffusa, serenità


"Neanche un po'."

"Come il mondo!"


"Sei ancora così romantico/a?"


"Da morire!"


"Te l'ho detto già un migliaio di volte..."


"Sempre lo stesso."

"Oggi + di ieri e - di domani."


...eccetera eccetera...

Il Mio Amore invece mi ha spiazzato:
"Una vita."
Non ho capito bene cosa abbia inteso dire, ma di sicuro è una Cosa Bellissima.

26.08.2009
cta

sabato 10 marzo 2018

L'Alpe di Nemes

In auto ci si porta al Passo Montecroce (m.1636), proprio sul confine tra Veneto e Trentino, tra le province di Belluno e Bolzano.

Sulla sinistra c'è un bel hotel (da vedere e da "gustare" al ritorno...), sulla destra c'è il sentiero n.131 che porta all'Alpe di Nemes.
Per arrivare a Nemes (m. 1877) si attraversano tre distinti boschi solitamente ben forniti di funghi (quest'anno=0). La camminata è facile, per tutti, il dislivello è di 241 metri. Dal rifugio, sulla destra si può osservare il lato nord del Quaternà e si può proseguire alla volta delle malghe Rinfreddo e Coltrondo; alle spalle abbiamo la splendida vista della Croda Rossa e dei Tre Scarperi (quanto amo queste montagne!); sulla sinistra si può proseguire verso la malga Klammbach. Ci sono delle stalle e molte mucche al pascolo.
Io NON mi sono accontentata del mio amatissimo cappuccino con strudel, e ho perso gli occhi quando ho visto servire la pasta col ragù e le uova all'occhio foderate di speck caldo e patate arrostite... mmm ...aiuto!

Se ti piacciono le escursioni in montagna dài un'occhiata a questo sito: sentiero selvaggio.


22.08.2009
cta

venerdì 9 marzo 2018

Le mucche!

Sono all'Alpe di Nemes (vedi questo) e faccio una foto a queste splendide creature! E...
... E così ho capito l'origine del modo di dire:
 stra-vaccate!

21.08.2009
cta

giovedì 8 marzo 2018

Il lago di Lagole

Quest'anno ho scoperto il lago di Lagole!
E' una riserva di pesca derivata dal ben più grande lago di Calalzo. Seguendo le indicazioni per la stazione ferroviaria di Calalzo, sulla destra si trova una stradina che scende allo "Chalet al lago".

Anche qui (come a S. Anna), non serve la licenza nazionale per pescare ma è sufficiente il permesso della Società concessionaria. Il costo è di 10 euro per mezza giornata (8-13 e 14-19). Si può usare una canna soltanto, propria o in affitto, e si possono acquistare le esche.
Le trote sono numerose: è difficile tornare a casa a mani vuote. E sono anche molto grosse (ho visto tirar su una da 3,8 chili!).
E' molto frequentato: famiglie, anziani, appassionati pescatori, giovani che prendono la tintarella...
Allo chalet abbiamo mangiato benissimo: fettuccine ai porcini e baccalà.
E dài... !!!

20.08.2009
cta

mercoledì 7 marzo 2018

il laghetto di S. Anna

Da Padola (Comelico Superiore), prendendo la strada per il passo S. Antonio, si può giungere al laghetto di S. Anna.
Per pescare non serve la licenza nazionale ma solo il permesso giornaliero della Società che ha in gestione il lago.
Per il permesso bisogna recarsi presso l'unica edicola di Padola. Si possono avere in affitto delle canne e si possono comperare anche le esche.
La mia passione per la pesca ha radici infantili... ora mi sfogo solo in montagna, una volta all'anno.
Mi dispiace un po' far del male a degli animali, però le trote che catturo le mangiamo, grazie ad Anna e Piero!

Aria buona, tanto verde, e anche tanto silenzio: una meraviglia!
E poi, cosa che non guasta, c'è anche un bellissimo chalet - ristorante (con buonissime torte ai mirtilli e panna!!!)

18.08.2009
cta

martedì 6 marzo 2018

EL Espiritu, Charlie!

"Sono qui presente al tuo dolore.
Ma tu sforzati di credermi: puoi stare meglio se lo vuoi.
Hai fatto un unico errore, e io con te, allora.

Ma adesso puoi, possiamo, rimediare: VIENI ALLA FESTA!
Hai capito UNA cosa ma ce ne sono altre di IMPORTANTISSIME da capire per non continuare a sbagliare, per non continuare a soffrire tremendamente.
Stanotte, e tutte le notti che vivrò, ti mando il mio Amore.

Cambiano le forme, lo Spirito rimane in eterno.
Ruhe sanfte!"

17.07.2009
cta


lunedì 5 marzo 2018

Nel bosco...

Finalmente in vacanza!
Faccio una veloce incursione nel bosco più vicino e ... trovo il primo fungo (tra i pochi in circolazione quest'anno...) e provo sempre lo stesso grande piacere!
...
La sapete questa?

Nel sottobosco un funghetto furbetto si avvicina a una funghetta e ... la tocca.
Arrossendo lei gli grida: "Porcino!"

Beh, è vecchia... ma ridete lo stesso, via...


17.08.2009
cta

domenica 4 marzo 2018

nè la vita nè la morte

vita, morte, affetto... quanto dura é la dipendenza affettiva
... e quanto violento il nostro istinto di possesso
... e quanto doloroso l'abbandono e il distacco dai nostri amori...

Eppure una Legge dell'Universo recita che:

Niente e nessuno può privarti di coloro che ami



E perciò io dico:
Chi lasci libero è tuo per sempre.

09.06.07
cta

sabato 3 marzo 2018

Provvido e Creativo

Amore, Dio, ProvvidenzaDi Dio sappiamo che è l'Essere per eccellenza, il Creatore...
Eppure ci ho messo quarantanni per arrivare a pensare che fosse anche CREATIVO, Artista, Inventivo, Fantasioso!

Alcune caratteristiche dell'Amore sono la Provvidenza e la Creatività. Lo dico perchè l'ho sperimentato.

Anche se mi sentivo abbandonata, di fatto non lo ero: Qualcuno provvedeva a me. E lo faceva usando modalità, che io mai avrei immaginato, proprio per aggirare quegli schemi mentali negativi che mi avevano isolato e paralizzato. Se l'aiuto si fosse presentato per vie "normali" lo avrei rifiutato, mi sarei difesa opponendo resistenza poichè non mi fidavo di nessuno.
E così in quella landa desolata del mio Essere apparvero tre "innocue" creature che attirarono la mia attenzione senza farmi paura, tanto che ad esse mi affidai e con esse cominciai a guarire decidendo di guarire, cercando degli specialisti, accettando le cure.
Si trattava di:


Puro Caso è un altro nome in codice dell'Amore Provvido e Creativo.

E mi viene in mente la frase di Mt. 10,29


"Non si vendono forse due passeri per un soldo? Eppure neanche uno di loro cade a terra senza il volere del Padre vostro"

06.06.07
cta

venerdì 2 marzo 2018

avere o essere?

avere, essere, Fromm, ricerca... bel quesito affrontato in un celebre libro da Erich Fromm.

Meglio tutti e due i verbi, ma se devo proprio scegliere, dico Essere!
Se non sei non puoi neanche godere quello che hai.

Però non basta essere. E' molto ma non tutto:
bisogna
"essere di"
e poi
"essere con"
e infine
"essere per"


Chi conosce il perché della propria vita ne sopporta qualunque come.

29.05.07
cta


P.S. - Ho letto questo libro molti anni fa ma, con mia sorpresa, ancora si trova esposto negli scaffali delle librerie. E' un evergreen!


Avere o Essere? Avere o Essere?

Erich Fromm

Compralo su il Giardino dei Libri

giovedì 1 marzo 2018

Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai ...

... nella RETE!

Ho fatto una decina di tentativi prima di riuscire a completare l'accesso. Mi pensavo più intelligente. Forse è stanchezza o forse vecchiaia...

Ora però ho la testa vuota. Non so cosa scrivere. Sono sicuramente emozionata come se fossi al cospetto di tutti gli abitanti della terra!
Mi dico: "mica saranno tutti svegli a quest'ora davanti al pc a leggere me! qualcuno starà pure dormendo".

Lavoro nel pubblico, sono abituata alla platea (ho fatto la musicista da giovane) eppure davanti a questo monitor mi rendo conto di quanto io sia timida. Lo so da sempre ma gli altri, tutti gli altri, mi considerano forte e sicura a tal punto che ci credo pure io per la maggior parte del mio tempo.
E' questo quindi un momento di verità e di contatto con una parte di me molto nascosta e genuina che voglio ri-scoprire.

Si, ecco: questo blog è come uno specchio nel quale riflettermi, col quale riflettere.
Scrivo per me. Ma ciò non mi impedisce di augurarti un buon risveglio; chiunque tu sia, dovunque tu sia.
Buona notte, mondo.

25/04/07
cta

PS - ho avuto un bel coraggio a citare il Sommo Dante! ... ma la Rete, per me, assomiglia proprio alla "selva oscura"

libri, libri, libri... e altro