lunedì 11 settembre 2017

Panther!


17.09.2010

Nero carbonato,
con una coda vaporosa ad anelli grigi,
forse ha 5 mesi di vita.

Smarrito e affamato, per nulla impaurito,
un trovatello affettuoso oggi entra nella mia casa ... e nella mia vita.

Benvenuto, Panther!

cta 

Nota del 11 settembre 2017

Allora non sapevo quanto avrebbe inciso nella mia vita questo Piccolo Peloso Nero...
Se vuoi, puoi seguire La Sua Fiaba Luminosa cliccando l'etichetta Panther.
Inoltre puoi vedere alcuni video su Youtube che ho fatto per Lui. Questa è la playlist dedicata.


Ecco il primo video:


sabato 12 agosto 2017

Due bambine a Fusina

Alcuni luoghi sono proprio di potere (direbbe il mio amato Castaneda).
Beh, Fusina è uno di questi.
Almeno per me, e non solo.
Anche Tita è affascinata da questo posto che, per altri può risultare assolutamente banale.

Beh, proprio banale direi proprio NO: c'è una vista su Venezia che mozza il fiato. Inoltre ci sono colori, odori, suoni magici, a tutte le ore, in tutte le stagioni.
Comunque noi due abbiamo un codice Infantile che ci fa gioire di due cose:
- gli aerei
- le navi.

Guardiamo gli aerei che ci sorvolano ogni 10 minuti (c'è un traffico impressionante). Sono bassi e facciamo a gara nel vedere per prime quando fanno scendere il carrello di testa e poi quelli sotto.

E le navi: di tutti i tipi, da crociera, i cargo, le petroliere, i rimorchiatori (che lei chiama motocoltivatori, apposta, come quando di bambine usi le parole come ti vengono in mente anche se sono sbagliate, tanto ci si capisce lo stesso. Anch'io adesso li chiamo motocoltivatori!).

Lì, alcune navi sono autentiche muraglie! Ti sovrastano. Non credi che possano essere così grandi, bestiali!
Salutiamo tutti: passeggeri e lavoranti. Come una Festa.
Siamo discrete ma, io penso che chi ci guarda si dirà "Che gente strana a questo mondo".

In quei momenti, pur essendo alle soglie della vecchiaia (!), entrambe diamo voce al Bambino Interiore.
La mente raziocinante è ferma.
Viviamo di percezione. Ci nutre profondamente.
Non serve dire nulla: è così.
Ed è  una Cosa Molto Bella.

2017.08.12
cta



lunedì 24 luglio 2017

Nubi e tempesta

Dopo tanto caldo, finalmente un pochino di ristoro.
Nuvole basse e minacciose.
"Foriere di tempesta" - direbbero i nostri vecchi (anche io).

Io però, che soffro tantissimo questo clima esasperato, mi sento bene!
E sto al vento come una pazza.

Che colori! Diversi, non usuali.
Certo, non sono nata ieri ma mi emoziono sempre.
La foto non può cogliere tutto ciò che vedo.
Anche l'odore dell'aria è quello caratteristico.
In questi frangenti mi piace ascoltare la connessione con la Terra.

Abbiamo sete, vogliamo essere lavati e rinfrescati.

Vorrei proprio star fuori a prendermi l'acqua. Poi ho pensato che potrebbe anche grandinare...
Meglio rientrare.
I miei "Neri" (due gatti) si spaventano con i tuoni.

Mi sovviene alla mente anche la frase del Profeta:
"Qui ventum seminabunt et turbinem metent"
Os. 8,7
(Chi semina vento raccoglie tempesta)

Non si riferisce, ovviamente, ai fenomeni atmosferici bensì a quelli della Coscienza.
Ma davanti a questo scenario, le parole smettono di essere solo parole, ricevendo il peso e la forza dell'esperienza imminente.

Accade anche Dentro, è una Legge.

Beh, mi godo il fresco!


2017.07.24
cta

libri, libri, libri... e altro