La Sorgente e il Fine

Cuore, Ferita, Amore, Trinità, Sorgente, FineThe Source and The Apex.
It seems a Broken Heart or a Smiling Hurt... to me it's the meaning of my life.
the road, the life... wml
Some of the posts are translated in English by my dear friend stoc, a young girl. Click here for reading them.

mercoledì 30 gennaio 2013

Il Piccolo Re

Beh, chi trepidava per l'inserimento nella nuova casa, con la nuova "padrona" (amici, famiglia, gattara, precedente padrona...), ha trepidato invano! Padrona di chi?

Rey ha preso possesso del mio amato notebook: guardate la posa che non ammette diverse interpretazioni.
Come faccio io a lavorare?

Ha capito che il pc sarà un suo acerrimo avversario nella conquista del mio affetto!
E' già geloso di quel "coso" che gli sottrae le mie attenzioni...

Per fortuna ci sono i momenti del pisolino! Rey ha già trovato un posticino nella libreria e io così posso lavorare liberamente.

Rey è completamente diverso da Panther ma ha egualmente un senso di sè ben chiaro.
Sembra che sappia di essere importante (ed è proprio così, sicuramente per me).

Mi fa impazzire quella zampetta rasata a causa del prelievo sanguigno.

Il mio Piccolo Re è così tenero!
Come un cioccolatino al sole.

cta

domenica 27 gennaio 2013

La tana

Ovviamente Rey ha una fastosa cesta (di quelle per capodanno fornita da tita!) ben imbottita per il suo riposo ma ha trovato questo posticino stretto e riparato.
Gli ho fatto anche una foto col flash ma mi è sembrato di violare la sua privacy...

Vedete: sta tutto dentro al fondo di una confezione di pandoro, senza piegarla. Mi fa tanta tenerezza.
Sono certa che non si sta nascondendo, non ne ha bisogno, è in piena connessione con me, soltanto cerca dei posti alternativi, che siano suoi per scelta (è pur sempre un Re!).

Rey mi fa riflettere: solo, con una sconosciuta, dipendente in tutto, con un passato doloroso, è forte soltanto del suo istinto e della sua fiducia.

Anch'io, un tempo, ero nelle sue condizioni.
E, come lui, ho cercato una tana dove riposarmi e riprendermi. E, come lui, trovavo forza soltanto nel mio istinto e nella fiducia riposta nel mio Creatore.

Piccolo mio, per questo non hai paura di me. Percepisci che siamo simili.

cta

venerdì 25 gennaio 2013

A casa!

Entro in casa, sono emozionata, tutto è a posto, acqua e croccantini, lettiera pronta, spero di far bella figura con il mio nuovo inquilino.

Apro il trasportino.

Rey (sì, non è più Bullo) gira dappertutto, ispeziona ogni angolo, OGNI.
Forse vuole accertarsi della presenza di altri esseri umani o felini? O forse sente la presenza del suo Amico P@nther? Non so.
Lo lascio fare, lo seguo a una certa distanza.
Vede le ciotole, vede la lettiera, pian piano la coda, dapprima bassa, si alza dritta.
Viene verso me e si struscia sui miei pantaloni, io non capisco, cosa sta accadendo?

Si adagia sul tappeto, completamente rilassato, fa le fusa!

IL RE E' A CASA!

Maschio europeo, nero a pelo corto, occhi verdi in sfondo arancio con disegni  "geometrici", nato presumibilmente il 10/10/12.
Proviene dall'Agordino (!)
E' già stato visto da un veterinario, prende le medicine per l'otoacariasi e la congiuntivite bilaterali, per i vermi.
Ha la coda rotta, forse è stata la mamma micia o forse altri gatti. E' molto socievole con gli umani, non altrettanto con i suoi simili.

 Mangia tonno e gamberetti, si  mette a pancia in su! Poi mi sorprende accoccolandosi ai miei piedi in un gesto di totale fiducia.

Alle 23.30 circa, REY è entrato nella mia casa e nella mia vita!
Benvenuto, Piccolo mio!



cta

libri

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti