lunedì 23 marzo 2009

ho pianto...

amicizia, Cose Belle, commozione

Cara Amica,
vado altrove...
ti porto nel cuore.
Ho amato e continuerò ad amare
quel tuo modo schietto ed intenso
di sentire gli ospiti, i vecchi e
di volerli far stare bene.
Sei tanta ed è facile starti
seduta accanto in quiete come
in riva ad un lago, negli occhi
acqua e cielo.
Continueremo il nostro incontro?
Io lo vorrei.
Un abbraccio grande.
Vilma




A parte quel "tanta" (ma ha ragione! sono voluminosa... diciamo così), ho pianto di gratitudine e disperazione. Chi trova un amico trova un tesoro, lo sappiamo bene, vero?
cta

4 commenti:

  1. i veri amici non si perdono mai .un abbraccio ...voluminoso

    RispondiElimina
  2. Verissimo, Caty. Però allora, perchè sento dolore?

    RispondiElimina
  3. questa è una domanda difficile e l'unica risposta è perchè ami.Se non amassimo non proveremmo dolore e proviamo dolore perchè vorrenmmo che quella vicinanza , quello stare vicini potesse essere costante per meglio affrontare la vita.ma in questo nostro percorso di solo andata dobbiamo imparare che solo la nostra anima è sempre presente ed in essa racchiudere quello in cui crediamo , i nostri affetti ,le nostre speranze e cercare di andare avanti.No , non è mai facile , gli amici sono pezzi di noi ; ma l'unico modo di non perderli è tenerli dentro il nostro cuore , ovunque essi vadano senza di noi.

    RispondiElimina
  4. Sì, grande Caty, hai ragione.
    E comunque solo un Cuore Bucato, Ferito, aperto da una Lancia, può tenere dentro di sè dolore e amore contemporaneamente ed estromettere rabbia, delusione, amarezza, recriminaioni, abbandono...
    Ciao, Amica!

    RispondiElimina

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro