sabato 22 agosto 2009

l'alpe di Nemes

090822_nem_4rifIn auto ci si porta al Passo Montecroce (m.1636), proprio sul confine tra Veneto e Trentino, tra le province di Belluno e Bolzano. Sulla sinistra c'è un bel hotel (da vedere e da "gustare" al ritorno...), sulla destra c'è il sentiero n.131 che porta all'Alpe di Nemes.
Per arrivare a Nemes (m. 1877) si attraversano tre distinti boschi solitamente ben forniti di funghi (quest'anno=0). La camminata è facile, per tutti, il dislivello è di 241 metri. Dal rifugio, sulla destra si può osservare il lato nord del Quaternà e si può proseguire alla volta delle malghe Rinfreddo e Coltrondo; alle spalle abbiamo la splendida vista della Croda Rossa e dei Tre Scarperi (quanto amo queste montagne!); sulla sinistra si può proseguire verso la malga Klammbach. Ci sono delle stalle e molte mucche al pascolo.
Io mi sono accontentata del mio amatissimo cappuccino con strudel ma ho perso gli occhi quando ho visto servire la pasta col ragù e le uova all'occhio foderate di speck caldo e patate arrostite...

Se ti piacciono le escursioni in montagna dài un'occhiata a questo sito: sentiero selvaggio.

cta

1 commento:

  1. Uova all'occhio foderate di speck caldo?!?
    Ho fame solo a leggerlo!!!

    RispondiElimina

Qual è il tuo pensiero su questo argomento? Mi piacerebbe conoscerlo...

libri, libri, libri... e altro